Le informazioni contenute in questo sito sono destinate in via esclusiva agli operatori professionali della sanità in conformità all'art. 21 del D.Lgs. 24 febbraio 1997, n. 46 s.m.i e alle Linee Guida del Ministero della Salute del 17 febbraio 2010 e successivo aggiornamento del 18 marzo 2013. AccettoMaggiori informazioni

Sangue Occulto

La quantità di emoglobina nelle feci aumenta come conseguenza di malattie accompagnate da lesioni emorragiche nel tratto digestivo, in particolare di quello inferiore, anche se spesso il sanguinamento non è visibile (sangue occulto). Di conseguenza, la misurazione della quantità di emoglobina nelle feci è un metodo efficace di analisi per la tempestiva diagnosi e conseguente terapia del cancro al colon ed altre affezioni del tratto digestivo inferiore accompagnate da emorragie. Per queste caratteristiche, il dosaggio del sangue occulto nelle feci costituisce il test di primo livello per lo screening di popolazione per il carcinoma del colon retto.